Lifting ginocchia: come avere delle ginocchia al top (senza chirurgia)

Lifting alle ginocchia senza l'aiuto di un bravo chirugo plastico? Certo che si può! Puntiamo alla prossima primavera quando le gambe si scoprono e nonostante le ginocchia siano una delle nostre zone del corpo più in vista, spesso tendiamo a trascurarle. Capita spesso che le ginocchia appaiono poco curate, con inestetismi che possono compromettere l’estetica dell’intera gamba. E allora prendiamo l'inverno per arrivare preparate!

Molti fattori possono influenzare l’aspetto delle ginocchia: eccesso di peso, rilassamento cutaneo, cellulite e diminuzione del tono muscolare dovuto a inattività o a lesioni, che possono influire sull’aspetto delle ginocchia.

Ci sono modi per ridurre le adiposità localizzate e molti esercizi che aiuteranno a migliorare l’estetica, l’articolazione e il tono muscolare delle ginocchia.

Ridurre il peso per non gravare sulle articolazioni

Ridurre le adiposità localizzate è una delle chiavi non solo per avere gambe più snelle, ma anche per aiutare a prevenire o alleviare il dolore alle articolazioni. Ciò non include solo la pratica di una combinazione di esercizi cardiovascolari e di allenamento della forza, ma anche una dieta sana. Riducendo il peso e il grasso corporeo in generale, puoi anche aiutare a snellire l’area del ginocchio. 

Attività fisica? Off course!

La corsa è ottima per bruciare calorie e rafforzare il tono muscolare delle gambe. Tuttavia, una buona alternativa a basso impatto è la bicicletta. Andare in bicicletta è considerato un esercizio cardiovascolare che fa bene al cuore e alle articolazioni. Durante la pedalata infatti, sforziamo quadricipiti, cosce e polpacci nonché l’area del ginocchio.

Per massimizzare i benefici della tonificazione puoi scegliere un allenamento ad intervalli o su lunghe distanze. Il primo enfatizza gli intervalli di andature veloci e regolari, mentre il secondo mantiene la stessa velocità per un periodo di tempo più lungo. Ricorda sempre di non esagerare, soprattutto se hai a che fare con dolori o lesioni alle gambe preesistenti. 

Se non hai tempo per una di queste attività, ricorda che quando si tratta di ridurre il grasso corporeo e tonificare i muscoli della parte inferiore del corpo, una buona passeggiata va sempre bene. Camminare ha numerosi benefici per la salute ed è anche a basso impatto e conveniente. 

La corsa è ottima per bruciare calorie e rafforzare il tono muscolare delle gambe. Tuttavia, una buona alternativa a basso impatto è la bicicletta. Andare in bicicletta è considerato un esercizio cardiovascolare che fa bene al cuore e alle articolazioni. Durante la pedalata infatti, sforziamo quadricipiti, cosce e polpacci nonché l’area del ginocchio.

La chiave più importante per saltare la corda è la tecnica, non la velocità. Concentrati sul salto con le ginocchia leggermente piegate in modo da non appesantire le articolazioni durante l’atterraggio. Inoltre, scegli di allenarti su superfici morbide rispetto all’asfalto o al cemento. Saltare la corda è un esercizio ad elevato impatto, per cui non esagerare, pochi minuti bastano per allenare le articolazioni del ginocchio. Puoi eseguire questo esercizio come parte di un programma di allenamento a circuito o anche come riscaldamento.

Proteggere le ginocchia durante gli esercizi

Come abbiamo visto l’attività fisica è fondamentale per il tono e la buona tenuta delle ginocchia. Tuttavia, sforzi eccessivi o eseguiti non correttamente potrebbero causare dolori alle ginocchia. Ricorda sempre di:

  1. indossare scarpe adatte durante l'attività sportiva
  2. eseguire esercizi ad alto impatto solo su superfici morbide
  3. riposare quando è necessario, soprattutto se le ginocchia iniziano a far male
  4. fare attenzione ad eventuali infiammazioni senza sforzare

Lifting ginocchia: scegli la crema giusta

Indipendentemente dalle opzioni che vuoi scegliere per definire le tue ginocchia, è importante tener presente che ci vuole impegno e perseveranza, ma anche tanta attenzione e cura. Le ginocchia sono una zona delicata da trattare, impegnative soprattutto per chi non è molto attivo e per le donne, che sono più inclini all’accumulo di grasso in questa zona.

Anche le creme, se usate costantemente e con intelligenza, sono fondamentali per prevenire, curare e trattare gli inestetismi di questa zona. Ve ne consigliamo due: una per sfiammare e rinfrescare, l'altra per agire direttamente sulla cellulite.

1) GEL ALOE VERA BIO - BIOLOGICO CERTIFICATO COSMOS ECOCERT: gel all’aloe, pianta tipica dei climi caldi e desertici utilizzata in cosmesi per le sue proprietà idratanti, cicatrizzanti, lenitive e stimolanti, nasce il Gel Aloe Vera Bio. È un prodotto certificato secondo la normativa EcoCert Cosmos Organic, estremamente restrittiva. Questo gel incolore é gelificato solo con viscosizzanti naturali. Non presenta fragranze o profumi aggiunti e non unge. È un prodotto versatile date le numerose proprietà benefiche che ha sulla pelle.
Gradevole al tatto, fresco, leggero, di rapido e facile assorbimento, Aloe Vera Gel svolge una funzione rapida per la pelle arrossata, infiammata e secca.

2) CREMA DRENANTE ANTICELLULITE 3D ALLE ALGHE MARINE (SENZA IODIO): la crema anticellulite 3D alle alghe marine. Un’emulsione ricca, ad elevato potere idratante ed emolliente, che agisce sugli inestetismi della cellulite lavorando su diversi versanti. La ricca formulazione, a base di alghe marine, è priva di iodio. Il prodotto può quindi essere utilizzato tranquillamente anche da chi è affetto da disturbi di tipo tiroideo.

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati